Passa ai contenuti principali

Chiacchiere in libertà: la mia esperienza con Sally Hansen e Kiko ready to go Art Coat

Ciao a tutte, come state?
Durante la mia unica il mio ultimo giro di shopping makeupposo ho acquistato uno smalto Sally Hansen e una confezione di Ready to Go Art Coat di Kiko (vi lascio il link al post in modo che possiate rinfrescarvi la memoria...). Quel giorno stesso, non resistendo alla curiosità, ho steso lo smalto  e, sopra l'unghia dell'anulare, applicato un patch, in modo da testarlo.

Ormai è passata più di una settimana e direi di essere pronta a fornirvi la mia impressione.. premetto: non ho steso alcun top coat, in modo da poter verificare la durata dei prodotti "al naturale".

Cominciamo dallo smalto Sally Hansen: l'ho pescato quasi per caso tra le occasioni Sephora, alla fine i colori mi sembravano tutti molto simili e io cercavo un rosa, elegante, naturale.. questo sembrava perfetto! In effetti la prima parola che mi è venuta in mente dopo averlo lasciato asciugare è stata: elegante.. perché si tratta davvero di un colore nude, non brillante, naturale come pochi. Sono davvero rimasta impressionata perché non mi aspettavo un finish simile, temevo, più che altro, che si avvicinasse ad un perlato. L'asciugatura è molto rapida e lo smalto vi apparirà leggermente più opaco rispetto ai primi secondi dall'applicazione.
L'ho applicato 12 gennaio e fino ad ora è solo leggermente sbeccato.. senza top coat... fantastico!

Foto (un po' scura, lo ammetto) con la situazione dello smalto ad oggi! 

Passiamo all'art coat di Kiko.. l'ho comprato carica di dubbi, perché ho avuto delle brutte esperienze con i nail patch (in particolare con quelli di Sephora che mi si staccavano subito) ma ho voluto correre questo rischio... e ho fatto benissimo! Il patch è ancora completamente integro, ha aderito perfettamente allo smalto e non si è né rigato né spezzato. Se proprio devo trovare un fattore negativo è l'applicazione: la pellicola colorata è molto dura, difficile da conformare all'unghia; proprio questa resistenza rende anche più complicata l'eliminazione delle parti in eccesso.. alla fine, stufa di provare con la limetta come consigliato sulle indicazioni, ho preso le forbicine per le unghie e il solvente e ho fatto un lavoro di precisione!
Comunque sono molto contenta del risultato e felice di aver scoperto questa linea di patch che merita davvero!

Un bacione
PFF

Commenti

  1. E' da un sacco che mi ispira l'Art Coat di Kiko! Penso proprio che userò anche io le forbicine per sistemare il tutto ^^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Loro consigliano la limetta, ma serve a ben poco secondo me :)

      Elimina
  2. Carinissima quell'unghia molto particolare!

    RispondiElimina
  3. Non sono un'amante degli smalti kiko, ma visto il risultato mi sa che devo cambiare propria idea... complimenti.

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao ragazze! Vi chiederei di non spammare e di non mettere troppi link nei commenti... passerò a trovarvi comunque perchè sono molto molto molto curiosa :) Un bacione PFF

Post popolari in questo blog

Un profumo da infarto: Coco Noir - Chanel

Ciauuuu! Eccomi, come promesso con il mio post sul "profumo da infarto!"... per chi non avesse letto l'ultimo post Haul-Sephora, mi riferisco al fantastico Coco Noir (Chanel). In profumiere che lo ha creato, Jacques Polge (a lui si devono anche Egoiste, Coco, Allure, Coco Mademoiselle, Chance... solo per citarne alcuni), lo ha definito un orientale luminoso, e su questo non si può davvero dargli torto.
L'ho scoperto per la prima volta durante la VFNO, o meglio, ne ho sentito parlare perché c'era così tanta coda per arrivare al corner Chanel che alla fine io e i miei amici abbiamo desistito... ma la curiosità è rimasta fino a quando non sono riuscita a incrociare il tester in una profumeria e, da quel momento, ha cominciato a piacermi... La prima volta che ho vaporizzato la fragranza, mi è tornato alla mente un profumo che annusavo anni fa a casa di mia nonna, e pensando e ripensando, ho capito che la memoria mi riportava all'intramontabile Knowing di Esteé L…

Tante occasioni con Ethos Profumerie: questo mese con Lancome e Pupa

Ciao a tutte!
Oggi vi parlo di un concorso succosissimo che vede la collaborazione tra Ethos Profumerie e Lancome
dal 2 al 29 maggio sarà possibile partecipare all'estrazione di pacchetti fotografia composti ciascuno da una fantastica Polaroid Z2300 Instant Digital Camera e un cavalletto Hama Tripod Star!!!


Come fare per partecipare? Ora vi spiego tutto..
Acquistando 49 euro di prodotti a marchio Lancome con Ethos Card potete avere l'opportunità di vincere, cosa ne dite? Tutto questo senza dimenticare la possibilità di ricevere subito in omaggio anche l'elegante block notes From Lancome with Love sempre con l'acquisto di 49 euro di prodotti. 
Inoltre... dal 6 al 15 maggio è tempo di Happy Hour, questa volta in compagnia di Pupa! Acquistando con la propria Ethos Card 25 euro di prodotti Pupa dalle ore 18 alle 20.30 si riceve uno sconto immediato di 7 euro


Per maggiori informazioni e curiosare nell'elenco dei punti vendita aderenti vi consiglio di visitare il si…

Beauty Addicted e fan di Apple? Questo concorso è per voi

Ciao ciao ciao 
Se siete Beauty Addicted (e visto che state leggendo probabilmente la risposta è affermativa) e amate i prodotti apple vi consiglio si partecipare ad un concorso firmato Collistar ed Ethos Profumerie!


Come funziona? Fino al 1 maggio tutti i clienti che, muniti della loro Ethos Card, acquisteranno prodotti della linea Corpo Perfetto di Collistar (qualche esempio: Talasso Scrub o Siero Anticellulite) parteciperanno all'estrazione immediata di uno dei 3 iPhone 6S Silver da 64GB.  Inoltre sono messi in palio anche 20 buoni acquisto del valore di 50 euro utilizzabili al 9 maggio al 5 giugno su prodotti del marchio Collistar. 
Per avere maggiori informazioni o controllare l'elenco dei punti vendita che aderiscono all'iniziativa vi consiglio di visitare il sito www.ethos.it
Piccola postilla: i premi che non verranno assegnati saranno devoluti alla ONLUS ABIO, Associazione per il Bambino in Ospedale. 
A presto PFF