Passa ai contenuti principali

MUA... a chi? A me! Primi passi verso il mondo del Make Up

Ciau ragazze! 

E' da una settimana che sto pensando a questo post, e finalmente ho trovato il tempo per scriverlo.. allora, come ben sapete da quando quello della truccatrice è diventato un mestiere di massa, complici anche i video di youtube, i blog e chi più ne ha più ne metta, per chi vuole lavorare in questo campo è diventato sempre più impellente essere tutelati, quindi avere una sorta di attestato che certifichi la propria formazione.

Purtroppo, da persona che bazzica vari ambienti legati al mondo della bellezza e dei profumi, mi sono spesso accorta che non tutti i make up artist lo sono anche sulla carta e questo spesso rischia di andare a discapito della cliente o della modella. Un annetto fa, durante un evento, ho conosciuto una giovane truccatrice che era stata inviata in un punto vendita vicino a dove abito tramite una agenzia... vedendola in azione ho notato alcuni particolari atteggiamenti, sia verso la persona sia verso i prodotti che avrebbe dovuto presentare, che mi sembravano stonati, poco professionali. Così le chiedo dove avesse fatto il corso perché ero sinceramente curiosa.. e questa mi ha risposto che non aveva mai fatto nessun corso, che si era diplomata in pittura e da quel momento aveva cominciato a fare la truccatrice. Al che sono rimasta congelata, perché sinceramente avere a che fare con la pelle delle persone non è proprio la stessa cosa che dipingere una tela.. 

A parte questo esempio secondo me lampante, credo sia davvero molto importante avvicinarsi al mondo del trucco con passione, interesse, curiosità, ma se si vuole trasformare questa passione in un lavoro allora è giusto, per noi stesse e per gli altri, avere delle solide basi teoriche e una buona infarinatura di tecnica perché, credetemi, avere tra le mani pennelli e prodotti con davanti il volto di una persona che ti scruta non è la cosa più semplice del mondo. La teoria, la tecnica e lo studio danno sicurezza; avere una persona che ti corregge subito facendoti capire l'errore è uno stimolo per migliorare sempre di più. Inoltre il diploma dell'esame è un vero e proprio certificato che attesta le competenze acquisite, il che è davvero molto molto importante.

Per questo ho deciso di seguire un corso di trucco, per diventare MUA ma anche perché, da Beauty blogger penso che sia giusto nei vostri confronti proporvi dei look accettabili e presentarvi i prodotti al meglio. 
Abitando nelle vicinanze di Milano ho avuto una grande possibilità di opzioni tra cui scegliere, non vi dico quante ore ho passato attaccata ad internet leggendo opinioni e valutazioni nei vari forum, ma alla fine posso dirvi che due cose mi hanno portata alla scelta che ho fatto: 1. il fatto che la scuola che ho scelto desse la possibilità di frequentare un corso che si tenesse solamente durante il week end 2. i consigli di due ragazze che avevano frequentato questa accademia. 

Per scegliere una scuola di trucco, infatti, è molto importante anche il passaparola... per questo ad ogni evento parlavo molto con i truccatori, fino a quando non ho conosciuto una giovanissima MUA che aveva frequentato il corso annuale presso la MBA (Making beauty Academy) che mi ha davvero parlato benissimo di questa scuola. In più ho avuto la possibilità di scambiare un po' di messaggi con una ragazza (MUA) che adoro, Sonya Morins, che ha frequentato la stessa Accademia per due corsi brevi. Così ta-daaa iscrizione fatta, e posso dirvi dopo due week end che questa scelta è stata davvero ottima. Mi sto trovando bene sia come insegnanti (Vanessa è una favola) sia come team di allieve, siamo tutte molto curiose, motivate e sempre pronte ad imparare. 

Ovvio, si tratta solo dei  primi passi, ma dopo il primo corso penso di seguirne anche un secondo, e poi partecipare a workshop e sessioni di aggiornamento così da poter essere sempre... al massimo!

Diciamo che l'impressione finale verrà sicuramente una volta concluso il corso, ma direi che le premesse sono davvero molto molto buone :)

Un bacione
PFF



Commenti

  1. Sono d'accordo con te, ormai ci si improvvisa esperti e/o professionisti per tutto, idem per il campo del makeup.
    Purtroppo occorrerebbe una selezione a monte, nel senso che se io azienda/negozio/qualsiasi cos'altro, faccio un evento e chiamo delle mua, dovrei essere io in primis a chiedere la presenza di un attestato o perlomeno di una qualifica.
    Così come sarebbe giusto e necessario che i/le mua si tenessero aggiornati: ho visto alcune mua già "avanti con gli anni" spiegare tecniche sì valide, ma che si usavano negli anni '70 quando i cosmetici avevano formulazioni ben diverse!
    baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragionissima, infatti certe scelte ogni tanto mi lasciano così lol

      Elimina
  2. oddio, anche io a volte ho avuto il sospetto di trovarmi davanti delle make up artist poco professionali,
    ad esempio le truccatrici che si trovano nelle grandi catene del trucco, sono qualificate?
    da come si conciano loro per stare nel negozio, a volte mi viene da dubitare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. in molte catene di trucco le commesse sono formate direttamente all'interno, magari non benissimo, ma hanno un minimo di formazione. Certo, il buon gusto è una dote che non si insegna -.-

      Elimina
  3. hai ragione e sono felice per te, è giusto che una professione venga tutelata e tu fai bene a fare questo corso, complimenti e inbocca al lupo! :)

    RispondiElimina

Posta un commento

Ciao ragazze! Vi chiederei di non spammare e di non mettere troppi link nei commenti... passerò a trovarvi comunque perchè sono molto molto molto curiosa :) Un bacione PFF

Post popolari in questo blog

Un profumo da infarto: Coco Noir - Chanel

Ciauuuu! Eccomi, come promesso con il mio post sul "profumo da infarto!"... per chi non avesse letto l'ultimo post Haul-Sephora, mi riferisco al fantastico Coco Noir (Chanel). In profumiere che lo ha creato, Jacques Polge (a lui si devono anche Egoiste, Coco, Allure, Coco Mademoiselle, Chance... solo per citarne alcuni), lo ha definito un orientale luminoso, e su questo non si può davvero dargli torto.
L'ho scoperto per la prima volta durante la VFNO, o meglio, ne ho sentito parlare perché c'era così tanta coda per arrivare al corner Chanel che alla fine io e i miei amici abbiamo desistito... ma la curiosità è rimasta fino a quando non sono riuscita a incrociare il tester in una profumeria e, da quel momento, ha cominciato a piacermi... La prima volta che ho vaporizzato la fragranza, mi è tornato alla mente un profumo che annusavo anni fa a casa di mia nonna, e pensando e ripensando, ho capito che la memoria mi riportava all'intramontabile Knowing di Esteé L…

Tante occasioni con Ethos Profumerie: questo mese con Lancome e Pupa

Ciao a tutte!
Oggi vi parlo di un concorso succosissimo che vede la collaborazione tra Ethos Profumerie e Lancome
dal 2 al 29 maggio sarà possibile partecipare all'estrazione di pacchetti fotografia composti ciascuno da una fantastica Polaroid Z2300 Instant Digital Camera e un cavalletto Hama Tripod Star!!!


Come fare per partecipare? Ora vi spiego tutto..
Acquistando 49 euro di prodotti a marchio Lancome con Ethos Card potete avere l'opportunità di vincere, cosa ne dite? Tutto questo senza dimenticare la possibilità di ricevere subito in omaggio anche l'elegante block notes From Lancome with Love sempre con l'acquisto di 49 euro di prodotti. 
Inoltre... dal 6 al 15 maggio è tempo di Happy Hour, questa volta in compagnia di Pupa! Acquistando con la propria Ethos Card 25 euro di prodotti Pupa dalle ore 18 alle 20.30 si riceve uno sconto immediato di 7 euro


Per maggiori informazioni e curiosare nell'elenco dei punti vendita aderenti vi consiglio di visitare il si…

Beauty Addicted e fan di Apple? Questo concorso è per voi

Ciao ciao ciao 
Se siete Beauty Addicted (e visto che state leggendo probabilmente la risposta è affermativa) e amate i prodotti apple vi consiglio si partecipare ad un concorso firmato Collistar ed Ethos Profumerie!


Come funziona? Fino al 1 maggio tutti i clienti che, muniti della loro Ethos Card, acquisteranno prodotti della linea Corpo Perfetto di Collistar (qualche esempio: Talasso Scrub o Siero Anticellulite) parteciperanno all'estrazione immediata di uno dei 3 iPhone 6S Silver da 64GB.  Inoltre sono messi in palio anche 20 buoni acquisto del valore di 50 euro utilizzabili al 9 maggio al 5 giugno su prodotti del marchio Collistar. 
Per avere maggiori informazioni o controllare l'elenco dei punti vendita che aderiscono all'iniziativa vi consiglio di visitare il sito www.ethos.it
Piccola postilla: i premi che non verranno assegnati saranno devoluti alla ONLUS ABIO, Associazione per il Bambino in Ospedale. 
A presto PFF