Passa ai contenuti principali

Fidarsi è bene... non fidarsi è meglio! Ho dovuto dire addio al mio vestito preferito :(

Ciao amiche! Cosa mi raccontate? 

Io in questi ultimi giorni sono stata presissima, non ne posso più, voglio il relax, sonnecchiare e passare le giornate sul divano ammollata come un gatto pigro. 
Visto che proprio non ce la faccio a editare tutte le recensioni che ho preparato, voglio parlarvi di un episodio, positivo, che mi ha davvero colpita.. ma direi di cominciare dall'inizio vero e proprio della storia. 

Nel settembre del 2011 avevo comprato per la laurea un vestito bellissimo da Pennyblack, di quelli con la parte alta del corpetto bianca e quella inferiore e la gonna nere.. vi posto qui sotto una foto per darvi un'idea dello splendore. Me ne ero innamorata subito ma era l'ultimo capo della mia taglia presente in negozio e aveva un puntino nero (mascara) proprio all'interno dell'orlo bianco. Così la commessa, per tranquillizzarmi e farmi finalizzare l'acquisto, mi ha accompagnata dal lavasecco vicino per farmi capire che la macchia sarebbe andata via velocemente. Mi sono fidata e l'ho comprato. 
A novembre, una volta festeggiata la laurea, ho portato il vestito dal tintore per farlo lavare e prepararmi alle occasioni galanti invernali (-.-) ma... tadaaa la macchia non va via! Peggio! Dopo i primi due lavaggi il tintore mi ha chiamata per dire che la macchia non andava via e che avrebbe provato con qualcosa di poco più aggressivo.. ma la macchia si è estesa, lasciando un enorme alone giallo che è arrivato anche alla parte davanti del coperto.. terribile! In seguito a tentativi su tentativi, più di sette mesi dopo il primo lavaggio il vestito è finalmente tornato a casa, giusto giusto per andare alla prima di un balletto alla Scala (con Bolle, e qui dico tutto). Ma.. il giorno stesso mi accorgo che la macchia enorme e gialla è tornata (e vi assicuro, lo avevamo controllato benissimo io e mia madre prima di uscire dalla tintoria...) quindi senza neanche metterlo nuovo giro di giostra dal tintore, che lo ha tenuto tantissimo tempo prima di trovare il coraggio per dirmi che l'ultimo tentativo sarebbe stato quello di scucirlo, tingere la parte bianca e ricucire il tutto. 

Dramma! Non pensavo che ci sarebbe voluta una cosa così.. drastica (e dispendiosa!) così ho pensato di scrivere al servizio clienti di Pennyblack per fargli presente il problema e sperare in un consiglio da parte loro. Non vi lascio immaginare la mia amarezza nel trovarmi al punto di scrivere un messaggio così.. alla fine sono sempre stata una affezionata cliente del punto vendita e trovarmi a dover rimpiangere di aver acquistato un vestito avendo dato fiducia alla commessa.. beh non è il massimo credetemi! Una enorme delusione!

Così dopo aver inviato un messaggio ho accantonato il problema poiché mai e poi mai avrei pensato ad una risposta.. e invece dopo pochi giorni mi è arrivata una mail che chiedeva di inviare modello e codice dell'abito. Non avendoli a portata di mano (mia madre tiene gli scontrini vecchi in cantina) ho spedito direttamente le foto che avevo preparato per scrivere un mega post di delusione... e qualche giorno dopo magia! Non vi dico la mia contentezza, mi hanno scritto dicendo che andando in negozio avrei potuto cambiare l'abito disastrato con un altro della stessa cifra... a dire la verità boh, ero affezionata a quel vestito, mi piaceva da pazzi ed era davvero splendido... mi stava divinamente! Ma occasioni come questa non capitano spesso, quindi ho accettato lo scambio e detto addio al mio vestitino da sogno... quello nuovo non mi dispiace, è completamente diverso ma ha un suo perché. 

Mi sembra giusto ringraziare per la disponibilità e la gentilezza il servizio clienti di Pennyblack... e che mi serva di lezione, mai fidarsi troppo!
Un bacione

PFF 


Commenti

  1. Il vestito macchiato era davvero molto carino, dai la disavventura si è risolta con un cambio d'abito - in ogni senso!!!

    RispondiElimina
  2. che peccato...era tanto bello!!!

    RispondiElimina
  3. era veramente bello,meno male che poi ti hanno fatto il cambio, ciao

    RispondiElimina
  4. meno male che pero' ti hanno dato un altro vestito in cambio,anche se non è lo stesso ...tutto bene cio' che finisce bene :)

    RispondiElimina
  5. Quando si dice che un'azienda è seria solo queste belle sorprese si possono avere!!! Complimenti per la tua laurea e felice di vedere che un marchio come Pennyblack non si smentisce nella sua fama!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. concordo pienamente, si è dimostrato un grande marchio

      Elimina
  6. un vero peccato...ma almeno hai risolto :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. davvero, soffrivo ogni volta che aprivo l'armadio

      Elimina

Posta un commento

Ciao ragazze! Vi chiederei di non spammare e di non mettere troppi link nei commenti... passerò a trovarvi comunque perchè sono molto molto molto curiosa :) Un bacione PFF

Post popolari in questo blog

Un profumo da infarto: Coco Noir - Chanel

Ciauuuu! Eccomi, come promesso con il mio post sul "profumo da infarto!"... per chi non avesse letto l'ultimo post Haul-Sephora, mi riferisco al fantastico Coco Noir (Chanel). In profumiere che lo ha creato, Jacques Polge (a lui si devono anche Egoiste, Coco, Allure, Coco Mademoiselle, Chance... solo per citarne alcuni), lo ha definito un orientale luminoso, e su questo non si può davvero dargli torto.
L'ho scoperto per la prima volta durante la VFNO, o meglio, ne ho sentito parlare perché c'era così tanta coda per arrivare al corner Chanel che alla fine io e i miei amici abbiamo desistito... ma la curiosità è rimasta fino a quando non sono riuscita a incrociare il tester in una profumeria e, da quel momento, ha cominciato a piacermi... La prima volta che ho vaporizzato la fragranza, mi è tornato alla mente un profumo che annusavo anni fa a casa di mia nonna, e pensando e ripensando, ho capito che la memoria mi riportava all'intramontabile Knowing di Esteé L…

Una novità nella mia routine pre-nanna: Repair Cream AQMW di Cosme Decorte

Ciao carissime! Come state? Io sono appena tornata dopo una giornata passata a Milano e domani... si replica :) sto cercando di stare molto tempo in laboratorio per arrivare al monte ore di tirocinio ora, così da essere più libera quando avrò anche il corso di trucco :) 
Comunque, oggi vi voglio parlare di un prodotto che ho provato per la prima volta qualche settimana fa e che è stato giustamente inserito nella mia routine pre -nanna.. si tratta della Repair Cream della linea AQMW di Cosme Decorte, un brand anti-aging giapponese. Ho scoperto questo prodotto grazie ad una presentazione per la stampa (figura tremenda... credo che avervene parlato su twitter.. mi sono presentata vestita da neve - giaccone da sci, jeans, scarponi - ed erano tutti stra eleganti -.- ... da Mazzolari per di più!) e non appena sono arrivata a casa non ho resistito e ho aperto la confezione che mi era stata gentilmente offerta. Per testarlo ho pensato di fare così: per i primi giorni, visto che nevicava e no…

Riviera Mediterranea: la nuova collezione make up di Bottega Verde

Ciao amiche! Oggi, visto che è comparso un timido, tiepido raggio di sole, finalmente vi parlo della nuova collezione P/E di Bottega Verde: RIVIERA MEDITERRANEA. 
Ho avuto il piacere di scoprire questa novità durante il pressday e come sempre ne sono rimasta davvero ben impressionata: non sono solo i colori ad essere protagonisti ma anche il pack, che risulta minimal nelle forme ma perfettamente in tema con il nome della collezione nei colori. 


Il filo conduttore di questa collezione è la riviera italiana, passando da Sanremo via per Alassio e Forte dei Marmi dove le onde del mare di mischiano alle tendenze più glam, raffinate, eleganti. Il pack mi piace molto, è luminoso ed esalta le nuances dei prodotti senza oscurarli. 
Il focus della collezione sono gli ombretti, per uno sguardo intenso, luminoso; sono infatti ben pigmentati, dalla texture soffice che permette di ottenere un buon risultato con poche applicazioni.  il mio preferito è quello verde acqua, un colore must della stagio…