Passa ai contenuti principali

Il matitone Kiko: un aiuto per un make up ultra rapido e... qualche (dis)avventura mattutina

Ciao a tutte!!!!! E' un po' che non scrivo, ma sono stata impegnatissima con il lavoro e purtroppo arrivavo a sera troppo stanca per scrivere :( in questi ultimi giorni (di trucco matto e velocissimo) ho usato molto il nuovo matitone- ombretto di Kiko, quello della nuova collezione Blooming Origami che ho comprato settimana scorsa. Questo prodotto ha sicuramente tantissimi pregi, primo fra tutti quello di essere estremamente cremoso, infatti si stende facilmente sulla palpebra anche senza premere troppo con la punta. Il lato più chiaro, che nel mio caso è di un color argentato molto strano ma bellissimo, può essere usato sia come base per un trucco più articolato sia da solo, e ho notato che se si trasporta un po' di prodotto sulle dita e lo si picchietta leggermente sopra gli zigomi e sotto l'arcata sopraccigliare può diventare anche un validissimo illuminante. Per quanto riguarda invece il colore più scuro, grigio, ho notato che va benissimo come base per uno smokey da sera al posto della solita matita; purtroppo date le dimensioni della mina non potete aspettarvi un tratto molto definito, per ottenerlo vi conviene applicare il prodotto con un pennello. 


Per avere un effetto molto coprente inoltre ricordatevi di passare la mina sempre nella stessa direzione, la prima volta che ho provato questo matitone, per fare più in fretta, tendevo a "colorare" la palpebra proprio come se si trattasse di una matita, ma poi mi sono accorta che parte del colore passandoci sopra scompariva. Oggi ho fatto una piccola prova, ho applicato di mattina questo ombretto sulla palpebra mobile, sfumandolo leggermente verso l'esterno con un pennello, e poi ho controllato durante la giornata: il risultato è stato sicuramente positivo, la resistenza del prodotto una volta applicato è fantastica, l'unica pecca è che tende a infilarsi nelle "rughette". 
Due giorni fa invece ho avuto un'esperienza stranissima con il primer occhi della Kiko e un ombretto Urban Decay: dopo aver applicato la base e la polvere ho cercato di sfumare usando il pennello ma... il colore non si sfumava!!! Sembrava completamente incollato, non si muoveva nemmeno con la forza, ho dovuto togliere tutto e rifare da capo, facendo passare più tempo tra le due applicazioni, ed è andata meglio. 
Una cosa è certa: devo assolutamente svegliarmi se voglio truccarmi decentemente... sì, per forza!
A presto! (sto pensando di rifare un look che mi era particolarmente piaciuto per poi pubblicarlo... speriamo di averne il tempo!!!)

PFF

Commenti

Post popolari in questo blog

Riviera Mediterranea: la nuova collezione make up di Bottega Verde

Ciao amiche! Oggi, visto che è comparso un timido, tiepido raggio di sole, finalmente vi parlo della nuova collezione P/E di Bottega Verde: RIVIERA MEDITERRANEA. 
Ho avuto il piacere di scoprire questa novità durante il pressday e come sempre ne sono rimasta davvero ben impressionata: non sono solo i colori ad essere protagonisti ma anche il pack, che risulta minimal nelle forme ma perfettamente in tema con il nome della collezione nei colori. 


Il filo conduttore di questa collezione è la riviera italiana, passando da Sanremo via per Alassio e Forte dei Marmi dove le onde del mare di mischiano alle tendenze più glam, raffinate, eleganti. Il pack mi piace molto, è luminoso ed esalta le nuances dei prodotti senza oscurarli. 
Il focus della collezione sono gli ombretti, per uno sguardo intenso, luminoso; sono infatti ben pigmentati, dalla texture soffice che permette di ottenere un buon risultato con poche applicazioni.  il mio preferito è quello verde acqua, un colore must della stagio…

Un profumo da infarto: Coco Noir - Chanel

Ciauuuu! Eccomi, come promesso con il mio post sul "profumo da infarto!"... per chi non avesse letto l'ultimo post Haul-Sephora, mi riferisco al fantastico Coco Noir (Chanel). In profumiere che lo ha creato, Jacques Polge (a lui si devono anche Egoiste, Coco, Allure, Coco Mademoiselle, Chance... solo per citarne alcuni), lo ha definito un orientale luminoso, e su questo non si può davvero dargli torto.
L'ho scoperto per la prima volta durante la VFNO, o meglio, ne ho sentito parlare perché c'era così tanta coda per arrivare al corner Chanel che alla fine io e i miei amici abbiamo desistito... ma la curiosità è rimasta fino a quando non sono riuscita a incrociare il tester in una profumeria e, da quel momento, ha cominciato a piacermi... La prima volta che ho vaporizzato la fragranza, mi è tornato alla mente un profumo che annusavo anni fa a casa di mia nonna, e pensando e ripensando, ho capito che la memoria mi riportava all'intramontabile Knowing di Esteé L…

Pronti per la spiaggia! vi presento i solari Australian Gold

Ciao amiche, 
continuo il mio girovagare tra i marchi di solari per presentarvi un brand a me molto caro, visto che mi sono sempre trovata molto bene con i suoi prodotti: si tratta di Australian Gold

E come sempre vi presento per prime le novità che ritengo più interessanti! Infatti ci tengo ad evidenziare una particolarità che mi interessa molto, il raggiungimento di una nuova dimensione di solare con l'aggiunta del fattore Anti - Rughe: la lozione solare diventa un vero e proprio cosmetico, un trattamento per la pelle a 360 gradi, idratando, proteggendo e svolgendo funzione anti età.



Per questo metto in evidenza la nuova Linea Superior, che con due formule avanzate Superiour prestigious DHA Luxe Bronzer e Superior Magnificent Luxe Bronzer, è diventata il top di gamma del brand. Le due ulteriori novità sono due brevetti, Timeless Youth Elisir e Satin Touch Blend che arricchiscono ancora di più questi nuovi prodotti. Il primo sfrutta l'azione di Estratti di Bambù, di Pisello …