Passa ai contenuti principali

Una novità targata kenzo: FlowerTAG

Una mostra fotografica colpita dai vandali, tantissime foto coperte di scritte, un atto di vandalismo che si è trasformato in una forma d'arte, in una fantastica illuminazione che ha portato la maison Kenzo a creare questa nuova fragranza inebriante.
Mi era capitato di annusare questa novità in Rinascente, alla VFNO, dove era allestito un espositore di un colore rosso vivo, con papaveri e scritte bianche, ma qualche mese fa ho avuto la possibilità di annusarlo, studiarlo, apprezzarlo finalmente in tutte le sue componenti olfattive. Se Flower by Kenzo è stato, ed è ancora, uno dei profumi più buoni che abbia mai usato, questo quasi lo supera, per tanti particolari che vi descrivo subito.
Per prima cosa è più fruttato, per la presenza tra le note di testa del ribes nero, del mandarino e del rabarbaro, che rappresentano la novità che lo rende subito diverso dal suo predecessore; tra le quelle di cuore si incontrano finalmente i fiori, con la presenza del gelsomino, della peonia e del mughetto. Tra le note di fondo, avvolgenti, sensuali, possiamo riconoscere il muschio e la vaniglia.
Il suo essere, inoltre, un Eau de Toilette, lo rende sicuramente più portabile, fresco, meno impegnativo.
Ma le novità non si fermano qui: la bottiglietta affusolata, che si eleva sottile e delicata come il gambo di un fiore, ha abbandonato le sue trasparenze per un colore rosso fiammeggiante, deciso, elettrico come quello del packaging. Al papavero lievemente aperto si è sostituita una forma più stilizzata, bianca come le scritte, la parola Flower ripetuta più volte, che si evidenziano rispetto allo sfondo.
Che dire, una grande novità firmata Kenzo, che con questo profumo cerca di conquistare un target ancora più vasto di quello che si era innamorato del precedente.
PFF

Commenti

Post popolari in questo blog

Un profumo da infarto: Coco Noir - Chanel

Ciauuuu! Eccomi, come promesso con il mio post sul "profumo da infarto!"... per chi non avesse letto l'ultimo post Haul-Sephora, mi riferisco al fantastico Coco Noir (Chanel). In profumiere che lo ha creato, Jacques Polge (a lui si devono anche Egoiste, Coco, Allure, Coco Mademoiselle, Chance... solo per citarne alcuni), lo ha definito un orientale luminoso, e su questo non si può davvero dargli torto.
L'ho scoperto per la prima volta durante la VFNO, o meglio, ne ho sentito parlare perché c'era così tanta coda per arrivare al corner Chanel che alla fine io e i miei amici abbiamo desistito... ma la curiosità è rimasta fino a quando non sono riuscita a incrociare il tester in una profumeria e, da quel momento, ha cominciato a piacermi... La prima volta che ho vaporizzato la fragranza, mi è tornato alla mente un profumo che annusavo anni fa a casa di mia nonna, e pensando e ripensando, ho capito che la memoria mi riportava all'intramontabile Knowing di Esteé L…

Una novità nella mia routine pre-nanna: Repair Cream AQMW di Cosme Decorte

Ciao carissime! Come state? Io sono appena tornata dopo una giornata passata a Milano e domani... si replica :) sto cercando di stare molto tempo in laboratorio per arrivare al monte ore di tirocinio ora, così da essere più libera quando avrò anche il corso di trucco :) 
Comunque, oggi vi voglio parlare di un prodotto che ho provato per la prima volta qualche settimana fa e che è stato giustamente inserito nella mia routine pre -nanna.. si tratta della Repair Cream della linea AQMW di Cosme Decorte, un brand anti-aging giapponese. Ho scoperto questo prodotto grazie ad una presentazione per la stampa (figura tremenda... credo che avervene parlato su twitter.. mi sono presentata vestita da neve - giaccone da sci, jeans, scarponi - ed erano tutti stra eleganti -.- ... da Mazzolari per di più!) e non appena sono arrivata a casa non ho resistito e ho aperto la confezione che mi era stata gentilmente offerta. Per testarlo ho pensato di fare così: per i primi giorni, visto che nevicava e no…

Riviera Mediterranea: la nuova collezione make up di Bottega Verde

Ciao amiche! Oggi, visto che è comparso un timido, tiepido raggio di sole, finalmente vi parlo della nuova collezione P/E di Bottega Verde: RIVIERA MEDITERRANEA. 
Ho avuto il piacere di scoprire questa novità durante il pressday e come sempre ne sono rimasta davvero ben impressionata: non sono solo i colori ad essere protagonisti ma anche il pack, che risulta minimal nelle forme ma perfettamente in tema con il nome della collezione nei colori. 


Il filo conduttore di questa collezione è la riviera italiana, passando da Sanremo via per Alassio e Forte dei Marmi dove le onde del mare di mischiano alle tendenze più glam, raffinate, eleganti. Il pack mi piace molto, è luminoso ed esalta le nuances dei prodotti senza oscurarli. 
Il focus della collezione sono gli ombretti, per uno sguardo intenso, luminoso; sono infatti ben pigmentati, dalla texture soffice che permette di ottenere un buon risultato con poche applicazioni.  il mio preferito è quello verde acqua, un colore must della stagio…